Derattizzazione da Rattus Norvegicus

30 anni di esperienza nella lotta contro il Rattus norvegicus (Ratto delle fogne)

Descrizione infestante

Derattizzazione contro il Rattus norvegicus (Ratto delle fogne)

Note generali sui Ratti delle fogne

Identificazione

Classe: Mammalia

Ordine: Rodentia

Famiglia: Muridae

Specie: Rattus norvegicus Berkenhout, 1769

Rattus Norvegicus

Il corpo raggiunge la lunghezza di 18-27 cm e la coda di 15-20 cm. Il peso è variabile fra i 250 e 500 grammi. Ha una mantello di color marrone grigiastro, riflessi giallognoli su dorso, ventralmente grigio e pelo ispido. Massiccio, molto grosso, ha il muso arrotondato e le orecchie relativamente piccole lunghe mediamente 13 mm, sono opache e coperte da peli. Gli escrementi sono affusolati lunghi fino a 20 mm.

Biologia

Mammifero sinantropo, gli ambienti infestati da questo roditore sono caratterizzati dalla presenza di acqua. Facile individuarlo in canali, pozze, fiumi e laghi. È diffuso nella quasi totalità delle terre emerse ed è in grado di colonizzare gran parte degli ambienti a stretto contatto con l’uomo; è tipico osservarlo in cantine, impianti fognari, parchi, discariche, porti, etc. Nelle aree rurali è facile rinvenire la sua presenza in prossimità di allevamenti zootecnici e canili dove vi è abbondanza di cibo.

R. norvegicus è attivo prevalentemente la notte ma è possibile osservarlo anche durante le ore diurne. Gregario può manifestare pullulazioni di grandi dimensioni, con una gerarchia sociale ben definita. Neofobo, molto mobile e ottimo nuotatore ha un raggio di azione che varia dai 300 ai 600 m anche se, in alcuni casi, si può allontanare maggiormente.

Costruisce la tana in ambienti riparati con un’ampia gamma di materiali e nei terreni umidi scava profonde gallerie dove risiede a volte, oltre il mezzo metro di profondità.

Vive mediamente 2 anni. Il maschio raggiunge la maturità sessuale a 3 mesi di età mentre la femmina a 4 mesi. La riproduzione avviene in maniera continuativa per tutto l’anno. La fase estrale dura 6 ore e le femmine si accoppiano in maniera promiscua con diversi maschi, può essere coperta fino a 500 volte. Dopo una gestazione di 20-24 giorni dal parto nascono 6-9 piccoli che vengono svezzati intorno al mese di vita. La femmina è già sessualmente ricettiva dopo 18 ore dal parto.

Danni

Onnivoro, si nutre di qualsiasi alimento commestibile, anche se predilige quelli di origine animali e ricchi di sostanze proteiche quali cibi conservati, rifiuti, carogne, artropodi, rane, uova, altri mammiferi, sementi, etc. Si segnalano anche le abitudini cannibale della specie.

Necessita di 30-60 grammi di alimenti al giorno. I danni maggiori sono dovuti alla contaminazione dei prodotti con peli, urine e feci e al trasporto diretto di malattie e artropodi ectoparassiti.

Come intervenire

Come viene effettuata la derattizzazione contro i Ratti delle fogne

Uso di esche ratticide

La derattizzazione contro il Rattus norvegicus viene realizzata soprattutto mediante l’uso di esche ratticide.

La MD Disinfestazioni, non essendo produttrice dei formulati che utilizza, si avvale della migliore produzione nazionale ed anche estera per assicurare al cliente la migliore efficacia dei propri servizi.

Tali esche sono protette in appositi contenitori (erogatori di esca o dispensers) per evitare che possano essere ingerite da bambini o animali domestici o, ancora, da altri animali non target, non oggetto della derattizzazione. Anche se questo dovesse accadere, poichè le esche sono calcolate in rapporto al sangue contenuto nell’organismo degli animali da sopprimere, occorrerebbe che una persona ingerisse forti quantità di ratticida perché risultassero letali. Tuttavia, i contenitori, oltretutto imposti dalle recenti normative, hanno lo scopo di evitare qualsiasi contatto con le persone e gli animali domestici.

Erogatore di esche

Gli operatori della MD Disinfestazioni, periodicamente controlleranno l’evolversi dell’infestazione attraverso i consumi di esche ed il rilevamento di altre tracce, quali peli o deiezioni, sì da apportare eventualmente tutte le modifiche necessarie perchè la campagna antimurina produca risultati ottimali.

Le esche ratticide sono disponibili anche in pellets e pellets paraffinato perché risultino resistenti all’acqua.

Trappole meccaniche, collanti ed “esche virtuali”

In alcuni casi, potrà essere necessario fare ricorso a trappole meccaniche o collanti per evitare la presenza nell’ambiente di qualsiasi tipo di veleno (mense, centri di cottura, industrie alimentari, etc.).

In questi ambienti il monitoraggio potrà avvenire, oltre che con trappole meccaniche e collanti, anche con l’uso di “esche virtuali“, ovvero esche che non contengono veleno e che servono solo per accertarsi dell’eventuale presenza di roditori.

La MD Disinfestazioni è costantemente impegnata nella ricerca di sempre più nuove e valide soluzioni per essere al fianco dei clienti alle prese con la lotta contro il Rattus norvegicus.

Ultrasuoni

I ratti hanno un udito acuto e posso agevolmente rilevare i rumori. Essi possono essere spaventati da dispositivi che producono rumori, come gli ultrasuoni, ma ben presto si abituano ad essi. In commercio vi sono molti dispositivi che producono suoni ad alta frequenza ma quasi nessuna ricerca esiste sui loro effetti, in particolare sul Rattus norvegicus. Questi dispositivi devono essere considerati con grande scetticismo, perché nessuna ricerca ne dimostra l’efficacia.

Repellenti

In commercio vi sono anche repellenti pubblicizzati per essere efficaci nel tenere lontani il Rattus norvegicus. Tuttavia l’efficacia di tali prodotti non è affatto dimostrata.

Inoltre, non vi sono specifici repellenti regolarmente registrati per il controllo del Ratto delle fogne.

Consigli utili

Consigli utili

Di seguito si riportano alcune pratiche utili alla prevenzione ed al contenimento dei Ratti delle fogne:

  • Creare delle barriere fisiche che impediscano ai ratti di entrare nelle strutture dove possano trovare cibo e riparo. Chiudere tutti i fori e le aperture che abbiano più di 1,3 cm. di diametro, usando cemento, schiuma poliuretanica o lamiere zincate.
  • La scarsa igiene è una delle cause principali della presenza dei ratti nelle aree urbane e suburbane. In ambienti agricoli, le condizioni igieniche adeguate non possono sempre eliminare le popolazioni di ratti, ma spesso possono impedirne una eccessiva riproduzione. Per igiene s’intende buona pulizia, tra cui una corretta conservazione e manipolazione dei materiali alimentari, mangimi, e spazzatura commestibili.

  • Magazzini, granai e mulini, silos, impianti portuali e strutture simili possono fornire un eccellente habitat per i ratti. Conservare gli alimenti alla rinfusa in contenitori o camere a prova di roditori. Stoccare alimenti insaccati o in scatola in file ordinate su pallet in modo da consentire i controlli accurati. In queste aree di stoccaggio, tenere i materiali stoccati lontano dalle pareti. A 30 cm., una fascia bianca dipinta sul pavimento accanto al muro sarà di aiuto nella rilevazione degli escrementi di roditori e altri segni della loro presenza.

  • Spazzare i pavimenti frequentemente per consentire la rilevazione immediata di tracce fresche.

  • Gli alimenti per animali domestici spesso sono una fonte di cibo per i ratti intorno alle case. Tenere tutti questi materiali conservati in contenitori di metallo a prova di roditori .

  • La spazzatura ed i rifiuti di abitazioni, ristoranti, aziende agricole, industrie, devono essere adeguatamente conservati e successivamente rimossi per lo smaltimento. Un corretto contenitore di stoccaggio dei rifiuti è resistente, resistente alla ruggine e dotato di un coperchio a chiusura ermetica. I contenitori zincati risultano migliori di quelli in vinile o plastica.

Quanto costa?

Quanto costa la derattizzazione contro i Ratti delle fogne?

Spesso si ha timore di chiamare un’azienda di disinfestazione perché si teme che i costi siano elevati e non sostenibili.  Si tratta di una convinzione errata, dal momento che la spesa per un intervento è assolutamente accessibile ad ogni famiglia o azienda. Un sopralluogo gratuito ci permetterà di stabilire un prezzo che siamo certi potrà essere tranquillamente affrontato.

zero tempo
di attesa

prezzo
bloccato

intervento
garantito

sopralluoghi ed interventi
immediati

il preventivo fatto dal
tecnico non subirà
variazioni per alcun motivo

al termine di ogni
trattamento sarà rilasciata
una garanzia di assistenza
da 3 a 12 mesi